venerdì 11 aprile 2014

EX MASSONE 33° GRADO MUORE 17 GIORNI DOPO AVER RILASCITO QUESTA INTERVISTA


da Blog Ununiverso (Un mondo migliore)


Quanto segue è una storia vera. Se il lettore ha una buona conoscenza della lingua inglese, potrà ascoltare direttamente la testimonianza. Vai al link: http://youtu.be/9GplA_HSnfA Prima Parte
qui per la Seconda Parte Vai al link: http://youtu.be/lMYCUWv8exo .

Per tutti gli altri, riassumo quanto emerge dai video.
Massone finlandese dal 1991, Juhani Julin decide di uscire dalla massoneria dopo ben 16 anni di appartenenza. Una volta uscito, racconta la sua storia in un’intervista al canale televisivo finlandese TV7.


Nella Massoneria Finlandese vi sono 33 gradi, fondati sui cosiddetti “segreti massonici”. In questo modo ogni massone conosce solo i segreti del proprio grado e dei gradi inferiori. Per questo motivo il massone non comprende molto all’inizio ma scopre pian piano le dottrine segrete, avanzando di grado. Fu proprio la sua curiosità di scoprire questi “segreti” che lo spinse ad accettare la proposta del suo caro amico, e così, nel 1991, viene iniziato.


“Ad ogni grado fai un giuramento, e tu fai questi giuramenti senza sapere su cosa stai giurando.”L’ex-massone si lamenta dell’ambiguità del G.A.D.U. (Grande Architetto Dell’Universo, il Dio di cui si parla nei rituali massonici). Moltissimi massoni sono infatti tratti in inganno dalla Bibbia presente in Loggia e dalle continue rassicurazioni dei fratelli circa la genuinità e l’eticità della Massoneria.
“La Massoneria volutamente trae in inganno i membri dei bassi gradi e le persone esterne all’organizzazione”.
Julin afferma che essa mescola verità e menzogne allo scopo di confondere ed apparire innocua. Proprio per questo motivo invita gli ascoltatori ad informarsi su cosa sia realmente la Massoneria e suggerisce la lettura di un libro (che lui definisce affidabile): “Dottrine segrete massoniche” di Gerber Weldon.


A questo punto l’intervistatore gli chiede a che grado una persona diviene consapevole della vera autorità spirituale. Lui risponde   che si comprende tutto al 33° ed ultimo grado, quando viene rivelato che il vero Dio dei massoni è Lucifero.




“Ho imparato più cose sulla Massoneria dopo esserne uscito che durante la mia carriera massonica.”

È grazie al figlio e sua moglie che Julin si è avvicinato a Gesù Cristo. Da quel momento in poi si è impegnato a salvare più massoni possibili, cercando di far comprendere loro chi adorano realmente nei templi massonici.




Purtroppo molti massoni credono erroneamente di servire il Dio cattolico, e questo anche per via della presenza di preti e vescovi in Loggia (ad un certo punto afferma che la metà dei Vescovi svedesi sono massoni). La Massoneria si è infatti infiltrata all’interno della Chiesa, e i vari cattolici iscritti ad obbedienze massoniche vengono usati a sostegno di questa bugia.


Poi Julin invita gli ascoltatori a non entrare in Massoneria, ma ad informarsi; infine prega per tutti gli 8.000 massoni finlandesi, chiedendo allo Spirito Santo di guidarli fuori dalla massoneria, e prega affinché la Chiesa finlandese venga ripulita dagli adoratori di Satana.


Juhani Julin muore in un incidente in bicicletta 17 giorni dopo aver rilasciato questa intervista.


DITEMI VOI CREDETE L'INCIDENTE? IO NON LO CREDO AFFATTO, ANZI PER ME E' STATO UCCISO. - MARIA CRISTINA DI MASCIO


Tutti i diritti riservati © 2014 Fabio Ludovici – M. Cristina Di Mascio