domenica 23 marzo 2014

TELESCRITTURA PERCHE'?

Paranormal Italy
 

Dopo la messa on line di paranormalitaly.com le cose stanno cambiando radicalmente in meglio. E ringraziamo tutti per questo.
Vorrei tornare a scrivere brevemente di quanto può essere complessa un’indagine paranormale.

Perché intendo poi affrontare la telescrittura.

Dato  che possono succedere cose inaspettate, una preparazione anche psicologica si rende necessaria.  Con questo non dico che bisogna essere di ghiaccio al cospetto di un fenomeno particolarmente tosto; il cuore forte ci deve essere, ma soprattutto la mente.  Ricordandosi  che stiamo assistendo a tale fenomeno per pura ricerca, dove la curiosità sta come i cavoli a merenda. Mentre essere invasi dalla voglia di scoprire, sapere, documentare, verificare, è spinta ben diversa.
Quel che  ho potuto vedere  online su youtube non è proprio esattamente questo.
La necessità di avere un ordine e dei protocolli  nelle cose da fare è assolutamente essenziale prima durante e dopo l’indagine.
La prima cosa è avere un team che sia tale. Sembra un’ovvietà ma non è così. Costruire un team affiatato con ruoli definiti ma anche interscambiabili  è forse la cosa più complessa. Quindi costruire un team giusto, è come essere già a metà dell’opera.
Ognuno deve rispettare le individualità dei singoli e deve anche lasciare al singolo la possibilità di partecipare sempre e comunque attivamente.
In un team ci deve essere  un leader e non intendo un tiranno che dice: “o così o pomì”, ma quello che in grado di essere il collante per ogni singolo del team, quello che deve sedare dissapori quello che deve mediare se si rende indispensabile.
IL nostro lavoro, ma forse meglio sarebbe dire il mio, tante volte consiste nell’ascoltare i racconti di persone che hanno bisogno di sapere cosa hanno vissuto e perché. E che si portano dentro queste domande e timori senza parlarne a nessuno per paura di essere presi per pazzi.
Lo ricordo bene questo timore. Altroché se me lo ricordo. Facevamo indagini pressa pochiste nel massimo riserbo.  I tempi sono cambiati per fortuna, ma la disinformazione è ancora altissima e fa danni.
 
Partiamo da un concetto di base:
 
1-     Non tutto ciò che non vediamo non significa che non esista. Anzi dirò di più  è molto ma molto meno ciò che vediamo e ascoltiamo di ciò che non possiamo vedere e non possiamo ascoltare.
 
2-     Attualmente si può verificare attraverso strumenti che la natura dei fenomeni paranormali è elettrica o elettromagnetica o se vogliamo usare una parola a largo spettro, come gli antibiotici, la natura dei fenomeni  è energia. Comprenderei anche gli ESP Percezioni Extra Sensoriali, ma devono essere fatti degli studi più approfonditi.
 
Mi hanno fatto un po’ riflettere, dopo averne letto, credo una trentina, i messaggi presenti in rete  ricevuti in telescrittura… 
Della quale devo assolutamente scrivere.
Questi messaggi bisogna leggerli con  attenzione perché tra le tante parole evangeliche e di amore universale ( mi ricorda molto la metafonia di Bacci)  si leggono anche frasi del tipo:  “quando ero ancora sulla terra” o: “ lì voi sulla terra”  o un altro: “…in effetti curo i fiori di questo bellissimo giardino”.  Chi dice di andare e venire: “come una farfalla” . Molti messaggi indicano inoltre che i “trapassati” a richiesta o per proprio desiderio  possono vedere i congiunti addolorati o essere loro vicini.
La prima frase: “ quando ero ancora sulla terra” sta a dire che  il mittente di questo messaggio non è più sulla terra. E dove si trova? Tutti dicono che stanno benissimo. Nessuno sta male. Nel peggiore dei casi è in attesa di andare verso la luce.
Ma dicono anche che possono vederci, accarezzarci i capelli. Devono avere una vista molto acuta e le mani chilometriche. Ma la questione non è questa.
Quanti al mondo fanno spiritografia? Poiché di questo si tratta, potrebbero essere mezzo milione nel mondo, esageriamo, un milione. Esageriamo ancora di più 2 milioni. Quanti trapassati? Un miliardo di milioni?(è anche poco).  E di questa immensità supponendo che ogni ricevente abbia 100 entità diverse (di solito sono molto meno) che mandano a lui messaggi… il totale sarebbe 200 milioni di entità che comunicano. E sia. Ma chiediamoci  e gli altri 800 milioni di entità  che non comunicano? Non sono degni o non autorizzati (da chi o cosa) a comunicare?
Poi se notate bene la descrizione che tali entità danno  del luogo dove stanno, è molto variabile. Da un giardino, ad un mondo simile al nostro dove ognuno ha una mansione precisa,  a una luce bellissima… Ma questo potrebbe avere una spiegazione, che già qualche ricercatore del paranormale sostiene, ovvero:  che ogni  probabile entità sarebbe in grado di costruirsi una specie di ambiente olografico o  una realtà soggettiva ad hoc scissa dal tempo edallo spazio.
Il vero problema, ed è quello che noi ricercatori sappiamo benissimo, non potrà essere risolto in tempi brevi,  è verificarne l’origine.  Poniamo il caso che  durante una sessione di telescrittura le strumentazioni si agitano e la penna  è  tenuta in un certo modo, uno per esempio potrebbe essere di tenerla nel pugno. Poi c’è un altro modo, anzi altri due, però bisogna modificare la penna e non dico come. Dicevo, anche  se questi due protocolli accertassero la natura elettromagnetica del  fenomeno, resta il fatto che rimane indimostrabile l’origine, pure se suffragata da una serie di informazioni esatte che vengono descritte dallo scrivente. Tutto ciò non proverebbe nulla, anche a un ricercatore relativista, quale io penso di essere. Poiché i nostri protocolli documenterebbero soltanto un’origine indefinita al di fuori della nostra realtà soggettiva, dimostrano però  la natura elettrica o elettromagnetica  del fenomeno. E se l’eccezione fosse che la natura di questi fenomeni  non è elettrica o elettromagnetica? Prima cosa deve essere dimostrato, mentre per ora e per fortuna aggiungo,  si può dimostrare  che la natura  dei fenomeni è senza dubbio quella che i ricercatori hanno misurato e dimostrato.
Ora qualcuno potrebbe dire: Ok vedo che gli apparecchi si illuminano e registrano ma cosa? Certamente un fantasma verrebbe da dire. Sbagliato. A noi ricercatori non interessa il cosa o chi ma il fenomeno prodotto. A differenza dei ghost hunters, noi non affermiamo che cosa muove o chi registra sia di origine spiritica o se volete  dato che esistono anche gli ufo hunters,  anche aliena, che poi questa  definizione “origine aliena” è un paradosso, poiché nulla è alieno o tutto lo è, noi compresi.
La cosa grave in un certo senso, a parte i falsoni  e bricconi  quelli che spillano euro sul dolore di madri, padri, fratelli,  sorelle,  parenti e amici ecc ecc e  magari  furbescamente prima di mandare un messaggio raccolgono  qualche dato all’anagrafe per sapere nomi, cognomi, date, cambi di residenza  o dato che oggi, con pochi euro online puoi sapere quasi tutto di una persona, oppure  come facevano una volta, semplicemente  rovistando nelle immondizie di quei addolorati. Resta il fatto che anche  si dimostrasse che il fenomeno si genera per capacità extra sensorie del soggetto scrivente, tutto ciò che dice non a livello informativo ma emozionale, sa di bestemmia e di falso comunque, anche in buona fede. Per alleviare il dolore dei congiunti per l’orribile assenza, per consolarsi nel sapere che qualcosa di bellissimo vivono i loro scomparsi, in confronto il denaro è nulla.
La vera fregatura è che al 99% tutto ciò, volente o nolente è una bufala. E su questo argomento il 99% o l’1%  sono  la stessa cosa.  Sia chiaro che io non condanno questa pratica, la detesto profondamente,  questo sì, la trovo pericolosa,  perché va a toccare il profondo della gente a cui è mancata una persona cara.  Se poi vogliamo dire che fa bene all’equilibrio psicologico di chi riceve informazioni sul proprio congiunto, questa è un’altra decisione da prendere. Per quanto mi riguarda pur rispettando al 200% il dolore di chiunque, non sarei capace di non dire ciò che penso pur consapevole che porterei forse  ulteriore dolore. Ma di una cosa sono personalmente certo.  
 

Ugo Foscolo probabilmente era dotato di ESP da  I Sepolcri, dello sfortunato e ateo Ugo Foscolo, dice riferendosi a coloro che sono trapassati dice:
 
“Non vive ei forse anche sotterra, quando
Gli sarà muta l’armonia del giorno,
Se può destarla con soavi cure
Nella mente de’ suoi?”
 
Incredibile pensiero questo. E secondo me verissimo.
Proprio su Foscolo e le sue precognizioni tra ambienti del settore si parlò parecchio. Il sonetto “ A Zacinto”  scritta nel 1803 sembra essere la pura dimostrazione dei talenti ESP di chiaroveggenza del poeta:
Né più mai toccherò le sacre sponde/ ove il mio corpo fanciulletto giaque/Zacinto mia…. ….A noi prescrisse il fato illacrimata sepoltura” Sorprendente vero? Un incipt composto di tre negazioni: Né più mai”  vuole significare la certezza assoluta  che Foscolo aveva   che  non sarebbe più tornato all’isola nativa (infatti così avvenne) e inoltre il finale:”  A noi prescrisse il fato illacrimata sepoltura”. Anche qui la chiaroveggenza del Foscolo aveva visto giusto, poiché in miseria, morì in Inghilterra 24 anni dopo aver scritto il sonetto.
Chi ha vissuto in modo onesto o  semi onesto, che abbia fatto anche qualche bella corbelleria durante la sua esistenza terrena, dopo aver preso il suo biglietto di sola andata, mi sento di dire che male non potrà stare. E che si tranquillizzino i cari di coloro che non sono più . Lasciate perdere i messaggi  avuti in telescrittura, non evocate  MAI nessuno.
Non leggete questi messaggi, evitate chiunque vi prometta una comunicazione con un vostro caro in qualunque modo o vi faccia sapere di aver ricevuto messaggi per voi. LASCIATE STARE.
Abbiate invece i vostri cari nel cuore e nella mente, come già fate,  poiché per qualche  divina ragione in questo modo  vivono  soprattutto lì e non su un foglio di carta o un tavolino che dà colpi o un medium in trance. Se poi volete approfondire le tematiche paranormali allora studiate il paranormale, affrontatelo con voglia di sapere e mai per curiosità.


Tutti i diritti riservati © 2014 Fabio Ludovici – M. Cristina Di Mascio

 
LE FALSE CANALIZZAZIONI E TELESCRITTURE

Per esperienza diretta, (18 anni di canalizzazione telepatica e in telescrittura), Vi consiglio di NON FIDARVI MAI CIECAMENTE delle canalizzazioni telescritture che ricevete perché per la maggior parte sono TUTTE FALSE, alias false informazioni indotte da demoni, ovvero angeli ed arcangeli-akeroi, messaggeri-arconti che controllano la vostra mente (e più voi li pregate e invocate più li attraete a voi con la vostra energia e pensiero e loro domineranno la vostra mente) e non sono come è stato sempre fatto credere alla gente (dai falsi culti e testi religiosi quali la Bibbia scritta dal demiurgo demone falso Dio Padre Yahveh e poi rimaneggiata più volte dagli ebrei che cambiarono anche il nome agli angeli) i 'protettori' dell'umanità, ma anzi sono i loro schiavizzatori e muovono i fili in cima alla piramide dietro le quinte del NWO, pertanto la maggior parte di medium, contattisti, canalizzatori anche famosi che ricevono telescritture da angeli, arcangeli, alieni, stazioni celesti sono tutti mentalmente controllati e usati dagli arconti demoni del NWO per far giungere all'umanità false informazioni sulla storia di questo pianeta e rafforzare il culto alle false figure religiose (il falso Dio padre biblico, il demiurgo demone Gora Yahveh, che inventò il suo falso culto in antico Egitto, nel 1.350 a.c. per farsi adorare e scrisse la Bibbia, la Madonna che non esiste ripresa dalla Dea Madre, il Gesù Cristo inventato e sancito dall'imperatore Costantino nel 325 al Concilio di Nicea etc.) e religione cattolica. Anche le canalizzazioni di Ashtar Shèran, demone infernale Astaroth, sono tutte false, alias indotte dal potente Arconte Micha, colui che gli umani credono sia l'Arcangelo Michele paladino della Giustizia e protettore dell'umanità e che invece muove i fili del NWO in cima alla piramide con altri falsi arcangeli-arconti, messaggeri-angeli caduti che vi risucchiano energia e coscienza. Per quanto riguarda invece canalizzazioni in telescrittura di entità incarnate, ricordare che nel momento in cui l'anima si reincarna non sono più possibili e che comunque per poter canalizzare telepaticamente e in telescrittura messaggi attendibili (e non con interferenze di entità impure, diaboliche o baronti, spiriti burloni che inducono falsi messaggi spacciandosi per entità dei vostri cari) occorre comunque avere livelli di energia alta, pulita ed equilibrata, perché se la vostra energia non è abbastanza alta (almeno 15.000-16.000 bovis, scala radiestesica) purtroppo si ricevono canalizzazioni solo di spiriti bassi, baronti e diabolici, così come medium che evocano spiriti a mezzo di sedute spiritiche per cui si manifestano sempre e solo spiriti impuri e demoni che poi vi infestano, controllano la vostra mente e una volta che siete infestati poi riuscire a farli distaccare da voi è impresa difficile. Lucilla Sperati http://www.paranormalitaly.com/telescrittura-perche/

Tutti i diritti riservati © 2014 Alèra-Lucilla Sperati – M. Cristina Di Mascio